Articoli

31 Gennaio 2024

‘Ragazzi, non posso fare lezione, perché è scoppiata la guerra’

Oksana è un’insegnante di lingua e letteratura russa. Mentre Mariupol’ veniva bombardata, alla donna sembrava che il suo cuore si stesse trasformando in un uccellino. Faceva davvero male vedere gli edifici anneriti e i volti dei vicini, che per la guerra si erano così illividiti da sembrare consumati.
16 Gennaio 2024

Un volontario americano nell’obitorio di Buča

Patrick Loveless è arrivato a Buča subito dopo la liberazione: ha aiutato a smistare i cadaveri nell’obitorio locale, ha visto e provato sulla sua pelle le conseguenze delle azioni dei russi. Quelle immagini l’hanno colpito così tanto da non poterle dimenticare.
15 Gennaio 2024

Mala Danylivka distrutto dal drone

Mala Danylivka si trova a 20 chilometri dal confine con la Russia. Negli anni 1941-1943, il villaggio si trovava sotto l’occupazione tedesca. Nel febbraio del 2022 per poco non si è trovato sotto l’occupazione degli invasori russi.
13 Gennaio 2024

Cambiamento della demografia dei territori occupati dell’Ucraina negli anni 2022-2023

Dal 2014 nel territorio dell’Ucraina è stato commesso un numero enorme di crimini di guerra, di crimini contro l’umanità e altre gravi violazioni dei diritti dell’uomo.
12 Gennaio 2024

Dal 24.02.2022 la Federazione Russa (FR) ha commesso più crimini contro i giornalisti ucraini e i media

Per maggiori dettagli sul rapimento di operatori dei media ucraini e sui cyberattacchi russi leggete l’articolo.
03 Gennaio 2024

Derhachi distrutta dall’alto

Derhachi è una città, che non è stata occupata, ma dai primi giorni di guerra ha subito bombardamenti continui durante i combattimenti per Khar’kiv.
02 Gennaio 2024

Borshchova distrutto dall’alto

A 15 chilometri a nord di Khar’kiv, si arriva al villaggio di Borshchova. Qui la guerra è arrivata nelle prime ore dell’invasione su vasta scala.
29 Dicembre 2023

Lypci distrutto dall’alto

Lypci è un villaggio nella regione di Khar’kiv, situato a cinque chilometri dal confine con la FR. Da qui a Khar’kiv sono 34 chilometri.
28 Dicembre 2023

‘Dovete pagare voi: l’identificazione dei colpevoli dell’attacco missilistico a Kramators’k e a Bilen’ke del 27 giugno 2023’

La squadra di documentaristi e di investigatori ha stabilito, che l’attacco è stato mosso dalla 47esima brigata missilistica dell’esercito generale delle Forze Armate della FR sotto il comando del colonnello Vytalyj Bobyr, impiegando missili da crociera “Iskander-K”.
27 Dicembre 2023

Cherkas’ki Tyshky distrutto dall’alto

A metà del XVII secolo sulla riva del fiume Khar’kiv apparve il villaggio di Tyshky. Successivamente è stato diviso in due parti — Cherkas’ki Tyshky e Rus’ki Tyshky.
26 Dicembre 2023

Ol’ha Leus, abitante di Mariupol’: ‘Mio marito è stato ucciso da un cecchino a Mariupol’’.

Abbiamo parlato con lei presso il centro ‘JaMariupol’’ (Io sono Mariupol’) di Leopoli, dove il gruppo per i diritti umani di Charkiv si è recato per aiutare i cittadini di Mariupol’ che, dopo aver lasciato la propria città natale, vivono nel capoluogo della Galizia ucraina.
24 Dicembre 2023

Medico di Cherson sottoposto alla macchina della verità per la sua posizione filoucraina

All’inizio dell’invasione su larga scala russa Leonid Remyga era il primario di uno degli ospedali di Cherson. Per essersi rifiutato di collaborare con gli occupanti il medico è stato costretto a passare per le camere di tortura dei russi.
08 Dicembre 2023

‘Correte, non voltatevi. Se vi voltate, vi ammazziamo’

Rostyslav Pašyns’kyj e un altro ragazzo incontrato per via, Maksym Bondarenko, sono stati presi prigionieri mentre cercavano autonomamente una via di evacuazione da Buča. I due ragazzi sono stati picchiati e minacciati del taglio di dita e orecchie. Per costringere uno di loro a confessare che era un tiratore, i russi hanno simulato la fucilazione dell’altro. Rostyslav racconta la paura di morire e la felicità di essere ancora vivo, di essere stato risparmiato dall’esercito russo.
22 Novembre 2023

Bach come sottofondo alle bombe. Parla il fisarmonicista Ihor Zavads’kyi

Dal primo giorno di guerra il fisarmonicista suona e posta nuovi pezzi sul suo canale per fare coraggio agli ucraini. Le sue opere del tempo di guerra sono diventate un nuovo, lunghissimo album.
17 Novembre 2023

La menzogna della Russia sui bio-laboratori potrebbe essere una copertura per i suoi propri crimini

Nel 2022 la Russia ha lanciato la più imponente campagna di disinformazione sulle armi chimiche e biologiche, che trae origine dalla propaganda della stampa sovietica.
13 Novembre 2023

Circa 2800 ucraini sono scomparsi in circostanze particolari

La Commissione internazionale per le persone scomparse ha firmato i memorandum sulla collaborazione con il Ministero della Giustizia e il Ministero della Salute.
07 Novembre 2023

‘Non mi abituo ad avere in chiesa le bare di quattro soldati’ dice padre Viktor Marynčak

Dopo l’invasione russa Viktor Marynčak ha continuato a celebrare nella chiesa di san Giovanni apostolo, ma ha anche benedetto coloro che hanno deciso di andarsene da Charkiv. Ultimamente gli capita spesso di celebrare i funerali dei soldati, cosa che lo costringe a farsi domande cui è difficile trovare una risposta.
05 Novembre 2023

‘Non si può negoziare con i russi, né credere loro. . .’ — un residente di Mariupol

Vitalii Bandruškiv vive nella martoriata Mariupol; è stato costretto a rifugiarsi a Drohobyč con la moglie e il figlio. Ora il nostro interlocutore è già andato a combattere gli invasori.
03 Novembre 2023

‘Conoscevo le persone che sono rimaste uccise negli scantinati di Borodjanka…’

Valentyna Torgons’ka, abitante di Borodjanka, era nascosta insieme ad altre persone in cantina, quando vicino al palazzo è esplosa una granata. Alla sua età, si ritrova senza un tetto, e non sa come andare avanti.
31 Ottobre 2023

Le succursali del Tribunale penale internazionale: domande e risposte

Il 14 settembre 2023, il Procuratore Generale Andrej Kostyn e il Procuratore del Tribunale penale internazionale (TPI, Tribunale) Karym Khan hanno comunicato l’avvio del lavoro a Kyïv della succursale (field office) del TPI.
30 Ottobre 2023

Oskil distrutto dall’alto

Oskil, un villaggio alla periferia di Izjum nella regione di Khar’kiv, è uno dei più antichi nella regione. Esisteva già all’inizio del XVII secolo con il nome di Careborysiv.
19 Ottobre 2023

‘I soldati russi fermavano un’auto con del pane — buttavano via il pane e ci passavano sopra con l’auto. In modo che la gente non avesse nulla da mangiare’

Un abitante di Kherson descrive come viveva la città durante i primi giorni dell’occupazione russa.
16 Ottobre 2023

La Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) esamina la denuncia nei confronti di Aleksej Kyselev, ex comandante della nave ‘Slavutych’

I russi hanno rapito l’ufficiale a Henychesk, nella regione di Kherson. Hanno torturato l’uomo e lo hanno obbligato ad auto-incriminarsi. Gli attivisti per i diritti umani sono convinti, che il caso di Kyselev ha tutte le caratteristiche della sparizione forzata.
02 Ottobre 2023

‘Pregavo Dio che le mie piante restassero in piedi’

Ljudmila Lomejko, residente nel villaggio di Moščun, nei primi giorni della guerra su vasta scala, ha passato le coordinate del nemico a suo figlio, che presta servizio nell'esercito ucraino. E pregava che gli alberi che aveva piantato con le sue mani restassero in piedi.