Articoli

31 Marzo 2023

Voci dalla guerra: Serhij Pentin, dipendente di una fabbrica di cioccolato a Trostjanec’. “Civili o soldati, non importava. Sparavano a vista”

La fabbrica dove lavorava distrutta e sua madre ammazzata: queste le conseguenze dell’occupazione russa per Serhij Pentin, abitante di Trostjanec’.
27 Marzo 2023

I territori ucraini occupati dalla Russia: terrore e deportazioni di massa in Russia

Il discorso del 1° marzo del direttore del Gruppo di protezione dei diritti umani, Evhen Zakharov, alla seduta del Sottocomitato per i diritti dell’uomo dell’Europarlamento.
25 Marzo 2023

Voci dalla guerra: Olena Kratkovs’ka, abitante di Černihiv. Un uomo solo col fucile contro un branco di invasori

Nell’ambito del progetto “Voci dalla guerra” Andrij Didenko ha raccolto le dichiarazioni di Olena Kratkovs’ka, che racconta di come suo padre abbia tentato di affrontare gli invasori da solo e sia stato ucciso.
22 Marzo 2023

“Ci hanno permesso di fare un salto a casa per l’8 marzo”. Nella regione di Černihiv, i russi hanno tenuto alcuni abitanti rinchiusi in un seminterrato per un mese

Per il progetto “Voci dalla guerra” riportiamo la trascrizione dell’intervista a Hanna Janko, tenuta per un mese in un seminterrato nel villaggio di Jahidne.
18 Marzo 2023

Voci dalla guerra: Serhij Neboha, allevatore di cani di Čerkasy

Serhij Neboha aveva un allevamento di cani a Čerkasy. Dopo l’invasione del 24 febbraio 2022 si è dedicato a documentare le atrocità commesse dalle truppe russe ai danni di cani e gatti, ammazzati con sadismo e spesso mangiati.
15 Marzo 2023

Voci dalla guerra: Ihor Ivanov, abitante di Trostjanec’

“Non è riuscita a compiere 53 anni”. Un abitante di Trostjanec’ parla della moglie, fermata e uccisa.
13 Marzo 2023

Voci dalla guerra: Ljubov Maksymčuk, abitante di Ochtyrka

“Hanno lanciato otto missili sull’asilo, e forse l’hanno anche fatto apposta”.
12 Marzo 2023

“Filtraggio” dei cittadini dell’Ucraina da parte degli occupanti: una violenza a più livelli

Per identificare gli ucraini sleali verso la Russia, gli invasori usano perquisizioni, interrogatori e torture.
10 Marzo 2023

Sparizioni forzate nel territorio dell’Ucraina dal 24 febbraio 2022

La sparizione forzata è uno dei crimini più diffusi, che sistematicamente e finora impunemente vengono compiuti dai rappresentanti della Federazione Russa nel territorio dell’Ucraina.
03 Marzo 2023

In una fabbrica a Vovčans’k i russi “hanno torturato con la corrente perfino un sacerdote” — il vicedirettore della fabbrica

A raccontare la sua storia è Oleh Toporkov, vicedirettore di una fabbrica nella regione di Charkiv, requisita dai russi e adibita a luogo di detenzione per tutti i soggetti da loro considerati sgraditi.
24 Febbraio 2023

Comunicato di Memorial Internazionale: Un bilancio nell’anniversario dell’invasione

Un bilancio nell’anniversario dell’invasione.
24 Febbraio 2023

L’anno della Grande guerra e le prospettive della nostra vittoria

Appello del Gruppo di iniziativa “Primo Dicembre” (Peršogo grudnja) alla vigilia dell’anniversario dell’inizio dell’aggressione su larga scala della Russia in Ucraina.
24 Febbraio 2023

Ucraina: L’amministrazione della giustizia rispetto a crimini gravi contribuirà alla pace e alla sicurezza internazionale

La FIDH e le sue organizzazioni affiliate in tutto il mondo esortano le istituzioni e i governi internazionali ad intensificare l'efficacia della giustizia rispetto ai crimini, compiuti in Ucraina, come strumento per rafforzare la pace e la sicurezza internazionale.
18 Febbraio 2023

Informazioni sui danni provocati dalle mine e da altri ordigni esplosivi

Alla base della banca dati di T4P sono ordinate le informazioni sull’uso di mine e ordigni esplosivi nella regione di Khar’kiv (24 febbraio 2022 — 20 gennaio 2023).
09 Febbraio 2023

Voci dalla guerra: Kateryna Ryndyč, pensionata di Charkiv

Presentiamo qui una nuova intervista del progetto “Voci dalla guerra”. Pubblichiamo la trascrizione della testimonianza di Kateryna Ryndyč, di anni 65, pensionata di Charkiv costretta a trovare rifugio a Leopoli con la sua famiglia.
01 Febbraio 2023

Assistenza alle persone e determinazione dei crimini della Russia: il lavoro del Gruppo di protezione dei diritti umani di Khar’kiv nel 2022

Il direttore dell’organizzazione, Evhen Zakharov, ricorda in quali sfide si è dovuto scontrare nel 2022, e quanto importante è il ruolo degli attivisti per i diritti umani durante la guerra.
01 Febbraio 2023

Case e destini distrutti nella regione di Chernihiv

Una vittima che abbiamo incontrato ha raccontato che sua figlia e due nipoti avevano tentato di evacuare dal villaggio occupato attraverso una strada presumibilmente sicura, ma si sono sbagliati e adesso alla donna non sono rimasti né la figlia né i nipoti. Alla domanda con chi vive adesso, la donna inizia a piangere. Non ha più nessuno con cui vivere.
01 Febbraio 2023

Vincitrice ucraina del “Nobel”: per l’Ucraina è necessario ratificare quanto prima lo Statuto di Roma

L’Ucraina ha firmato lo Statuto di Roma già il 20 gennaio 2000, ma non l’ha ancora ratificato.
01 Febbraio 2023

È tempo di assumersi la responsabilità. Il messaggio del Centro per le Libertà Civili

Il discorso pronunciato da Oleksandra Matvijčuk, Direttrice del Centro per le Libertà Civili, in occasione della cerimonia di conferimento del Premio Nobel per la Pace a Oslo.
01 Febbraio 2023

Niente potrà fermare il desiderio di libertà degli esseri umani (di A. Bjaljacki e N. Pinčuk)

L'attivista bielorusso, premio Nobel per la pace, è attualmente in carcere, imprigionato per motivazioni politiche. A ritirare il premio a Oslo è stata la moglie.
01 Febbraio 2023

Pace, memoria, libertà (di Jan Račinskij)

Il discorso integrale pronunciato da Jan Račinskij in occasione della cerimonia del conferimento del premio Nobel a Memorial.
31 Gennaio 2023

Voci dalla guerra: Hanna Mykolajivna, profuga di Serebrjanka

Pubblichiamo qui la trascrizione della seconda intervista realizzata per il progetto “Voci dalla guerra”. A parlare è Hanna Mykokajivna, costretta a lasciare fortunosamente il paese di Serebrjanka con la nipote per salvarsi dai bombardamenti russi.
29 Gennaio 2023

Voci dalla guerra: Hanna Ševčyk, medico nel reparto maternità di Mariupol

Il racconto di un lungo mese in un rifugio antiaereo: “È stato chiaro da subito che lì ero l’unico medico. Quindi ero preziosissima. Mi chiamavano di continuo. Per qualunque cosa”.
24 Gennaio 2023

Le storie della guerra avranno voce in nove lingue

Un progetto di Memorial.
20 Gennaio 2023

Un crimine calibrato: chi c'è dietro l'attacco all'Amministrazione statale regionale (ASR) di Mykolaïv?

A seguito del bombardamento all’edificio dell’amministrazione regionale sono morte 37 persone. Nel corso dell’indagine, condotta da un’organizzazioni membro dell’iniziativa T4P, sono state stabilite le circostanze ed i probabili esecutori di questo crimine di guerra.